GRADUATORIA DISTRETTI DEL COMMERCIO - Comune di Savigliano (CN)

archivio notizie - Comune di Savigliano (CN)

GRADUATORIA DISTRETTI DEL COMMERCIO

 
GRADUATORIA DISTRETTI DEL COMMERCIO

 

APPROVATO il Distretto Diffuso del Commercio del FOSSANESE e del SAVIGLIANESE

LA REGIONE PREMIA IL TERRITORIO DI PIANURA CON L’OTTAVO POSTO SU 76 DOMANDE

 

Un successo! E’ il termine che meglio descrive il risultato ottenuto dal Distretto del Commercio della pianura cuneese, piazzandosi all’8° posto su 25 ammessi al finanziamento della Regione Piemonte e primi della Provincia di Cuneo.

I primi a commentare il risultato sono i Presidenti delle 2 Ascom Confcommercio di Savigliano e Fossano “Il giusto premio ad un grande lavoro di squadra” commenta Agostino Gribaudo “che ha visto le nostre associazioni coordinare il lavoro insieme ai Comuni. Stiamo prendendo consapevolezza dell’importanza di lavorare come territorio mettendo in luce le potenzialità della nostra area! E questo è solo l’inizio di un percorso molto più ampio”. Sul versante Fossanese il Presidente Giancarlo Fruttero “Questo progetto è la dimostrazione di come il territorio deve fare sistema per ottenere i risultati. E’ lo stesso percorso che stiamo realizzando, in maniera ancora più ampia, sul tema del turismo attraverso la creazione del Consorzio Turistico Terre Reali del Piemonte”.

Insieme alle 2 Ascom ha lavorato al progetto l’esperto Architetto Andrea Marino dello Studio TauTemi che insieme ai Direttori Paolo Germiniasi e Livio Raballo ha confezionato il progetto che è stato ammesso al finanziamento “Importante questo primo risultato, ma ancora di più per il posizionamento che ci consentirà di poter accedere direttamente alle successive (e più cospicue) fasi di supporto al sistema del commercio”.

Infine i 12 comuni che hanno unito le forze per partecipare al Bando Regionale FOSSANO (capofila), BENEVAGIENNA, CARAMAGNA PIEMONTE, CAVALLERMAGGIORE, CENTALLO, GENOLA, MARENE, RACCONIGI, SALMOUR, SANT’ALBANO STURA, SAVIGLIANO E TRINITA’, premiati per l’uniformità del territorio dal punto di vista morfologico, ma soprattutto sotto l’aspetto del commercio e del turismo. Un territorio che sta lavorando con impegno per affermare la propria identità di pianura rurale ma con grandi potenzialità commerciali e del terziario.

Le caratteristiche del distretto: 12 comuni, 570 km quadrati, 90.000 abitanti, 1.700 negozi e pubblici esercizi, oltre 10 manifestazioni riconosciute a livello regionale e centinaia di eventi fortemente attrattivi, sono solo alcuni dei punti di forza dei Comuni che hanno da tempo intrapreso politiche attive di valorizzazione del commercio tradizionale mediante il ricorso a finanziamenti regionali e nazionali, nonché alla promozione di innumerevoli attività di qualificazione dell’offerta della rete commerciale di prossimità.

Anche grazie a questo impegno, da oggi in poi si potranno sfruttare le opportunità del bando regionale finalizzato alla valorizzazione del commercio tradizionale.

Un ringraziamento particolare va alle oltre 100 dichiarazioni di sostegno al progetto (manifestazioni di interesse) da parte di altrettante istituzioni territoriali, associazioni e portatori di interesse che hanno riposto la loro fiducia sul buon esito dell’iniziativa per poter partecipare al percorso di crescita e di valorizzazione.

Alla luce di questo risultato l’istituzione del Distretto rappresenta più che mai un’opportunità da cogliere per i dodici Comuni che intendono da un lato rispondere attivamente alla congiuntura in corso, elaborando una strategia pluriennale d’intervento; dall’altro mirano a valorizzare le potenzialità inespresse dell’area, favorendo la messa in rete delle risorse esistenti, sviluppando sinergie ed opportunità di crescita. Ne è la prova il fatto che tutti i Sindaci avevano manifestato ancor prima della graduatoria la volontà di portare avanti l’iniziativa, a maggior ragione ora a progetto approvato!


Pubblicato il 
Aggiornato il